SEZIONE SCUOLA PRIMARIA NAZIONALE

Associazione “I ragazzi di San Rocco” di Sala Consilina (SA) per lo spettacolo “Il treno dei diritti”.

 

SEZIONE SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

Oratorio “San Giovanni Bosco” di Montecorvino Rovella (SA) per lo spettacolo “Positivialmassimo”.

 

SEZIONE SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO

Liceo Scientifico “Filolao” di Crotone (KR) per lo spettacolo “La verità, vi prego, sulle donne”.

 

SEZIONE CAMPAGNA

Istituto Comprensivo “Giovanni Palatucci” per lo spettacolo “Come in un sole in cui … viverci dentro!”

 

PREMIO “GERIONE” - BIGLIETTO DI RITORNO

Liceo Scientifico e Linguistico “O. Tedone” di Ruvo di Puglia - (BA) per lo spettacolo “Un fiocco color pervinca”.

Una progettualità pluriennale assicura la continuità del percorso teatrale, contribuendo ad una messinscena matura, organica e completa. Tutti i giovani attori sono coinvolti validamente, dimostrando un utilizzo consapevole e naturale delle tecniche acquisite nell’uso del corpo, della voce e dello spazio scenico.

 

PREMIO UNICEF ex aequo

Istituto Superiore “Oggiano”  di Siniscola (NU) con lo spettacolo “Il cielo è sempre più blu”.

Per aver approfondito alcuni dei diritti inalienabili dell’essere umano, non con una scontata carrellata, ma con una ricerca che ne ha ritrovato le radici nel passato ed ha prospettato uno sguardo consapevole nel presente.

Scuola Media Statale “Don Salvatore Vitale” di Giugliano in Campania (NA) con lo spettacolo “Bambino armato e disarmato”.

Per aver raccontato efficacemente con i diversi linguaggi del teatro sensazioni e stati d’animo contro ogni forma di violenza nei confronti degli esseri umani più innocenti e indifesi come i bambini.

 

Segnalazioni speciali

Associazione “Gruppo Giano Teatro” di Nova Siri (MT)  per lo spettacolo “Nel Paese delle meraviglie”.

Per l’interessante lavoro di ricerca che, prendendo spunto dal personaggio di Alice, si è avviato ad esplorare i misteriosi meandri dell’età adolescenziale.

 

ICATT di Eboli per lo spettacolo “‘A Regina bionda è ‘a mia!”.

Per l’emozionante riconquista della fantasia del bambino che è in ciascuno di noi e per la consapevole e matura rivendicazione del diritto alla libertà dell’essere umano.

 

Associazione “La Primula” di Roma per lo spettacolo “Poesiopoli”.

Per aver centrato in pieno la funzione sociale del teatro realizzando con professionalità e dedizione la piena inclusione nel rispetto della diversità e della dignità dell’essere umano.

 

Istituto Comprensivo “Giulio Cesare Capaccio” di Campagna per lo spettacolo “Ti racconto”.

Per l’interessante ricerca e la coraggiosa messinscena della positività nei vissuti dell’adolescenza, età ricca di energie e contraddizioni.

 

Laboratorio “Foriarte”di Sala Consilina (SA) con lo spettacolo  ”La ballata di Pinocchio”.

Per la cura della messinscena, sia nella coralità, sia nei ritmi e nelle interpretazioni dei piccoli attori impegnati nella resa di un lavoro non facile.